→ Mercoledì 6 ottobre, ore 21: Afsaneh Salari (regista) e Enaiattolah Akbari (autore di “Storia di un figlio. Andata e ritorno”) discutono il documentario sulla pagina FACEBOOK di Crocevia di Sguardi e sul canale YouTube.

Disponibile da lunedì 4 ottobre alle 21:00 a mercoledì 6 ottobre a mezzanotte
Available from Monday 4 October at 21:00 to Wednesday 6 October at midnight



ITA
Sinossi

Al culmine dell’invasione dell’Afghanistan da parte dell’URSS nel 1982, 1,5 milioni di afgani furono costretti a spostarsi in Iran per fuggire dalla guerra. I Salari una famiglia accogliente e gentile, sono la testimonianza delle conseguenze intergenerazionali di questa guerra e delle ondate di migrazione forzata che l’instabilità politica continua a creare. Hanno lasciato l’Afghanistan da quaranta anni. Il film segue il figlio più giovane che vuole rimpatriare in Afghanistan - per vivere e lavorare lì - ma che deve confrontarsi con l’opposizione di tutta la sua famiglia. The Silhouttes è un film sull’appartenenza, l’identità, la separazione e il bisogno universale di coltivare le radici per riconciliarsi con il futuro.

Bio

Afsaneh Salari è una regista, produttrice ed editrice iraniana. Ha conseguito una laurea in montaggio presso l’Università d’Arte di Teheran, un master in regia creativa presso l’Università di Parigi 8 e un master in regia documentaria con Doc Nomads. Afsaneh è anche co-fondatrice del collettivo di registi indipendenti Docmaniacs in Iran dal 2015. È borsista presso Sundance Institute, Doha Film Institute, IDFA Bertha Fund, Asian Cinema Fund e Vision Sud Est fund. Attraverso i suoi film, Afsaneh esplora la condizione umana all’interno delle periferie delle società: immigrazione, guerra, lavoratori, vecchiaia, sono, infatti, alcuni degli argomenti su cui lavora.

EN
Synopsis

At the peak of the URSS’s invasion of Afghanistan in 1982, 1.5 million Afghans were forced to move to Iran in order to flee the war. The Salaris, a warm and kind family, are a testament to the intergenerational consequences of this war, as well as of the forced migration waves that the political instability keeps on generating. They left Afghanistan almost 40 years ago. The film follows the youngest son, who wants to return to live and work in Afghanistan and has to face the opposition of his whole family. The Silhouettes is a film about belonging, identity, separation and the universal need for cultivating one’s roots in order to reconcile with their future.

Bio

Afsaneh Salari is an Iranian film director, producer and editor. She’s the co-founder of Docmaniacs Collective in Iran and the Executive producer of Docmaniacs Production in Paris. She’s holds a BA in Film Editing from Art University of Tehran, a Master degree in Creative Directing and Cinematography from Paris 8 University in France & a Master degree in Documentary Directing from Docnomads Joint Masters. She’s a grantee of Sundance Institute, Doha Film Institute, IDFA Bertha Fund and is the alumni of Berlinale Talents, La Femis Summer School, IDFA Academy and Asian Film Academy.

Director

Afsaneh Salari

Countries

Iran, Filippine